{mosmap zoom='19'|controltype='UI'|text='Casa del Manzoni Via Gerolamo Morone,1 20121 Milano La casa, alla morte del Manzoni, venne posta in vendita dagli eredi e acquistata nel 1874 dal conte Bernardo Arnaboldi che, con gusto pienamente ottocentesco, fece decorare l'atrio e il portico che dava accesso allo studio con alcuni affreschi allegorici del pittore Giacomo Campi ispirati alle opere manzoniane Il Conte di Carmagnola, Il 5 maggio, Adelchi, e I Promessi sposi (oggi purtroppo scomparsi).<br/>La casa subì negli anni varie vicende fino a quando divenne la sede del Centro Nazionale Studi Manzoniani, istituito con Regio Decreto Legge l’8 luglio 1937.<br/>A quell’epoca iniziarono i lavori di ripristino per riportare lo stabile nelle condizioni in cui si trovava alla morte del Manzoni, ma, a causa delle vicende della guerra, l’inaugurazione della restaurata Casa del Manzoni, con l’annesso Museo Manzoniano, avvenne solo il 15 dicembre 1965. '|tooltip='Casa del Manzoni'}

 Print